Search

Top&Flop di Lazio-Roma: Lacryma Mou

Sono 10 ore che rivediamo in loop Pedro che scatta Zaniolone, Mourinho che dice calma calma, Milinkovic che segna, il raddoppio, e di sottofondo sentiamo la loro sorda rosicata, la disperazione, la loro lenta dissoluzione. È questo il paradiso? Un lunedì, che sembra venerdì sera.

Top di Lazio-Roma


Pedro Pe – Uomo e giocatori d’altri tempi, di prima del motore, quando si correva per Mourinho o per amore, ma tra Mourinho e Amore il distacco già cresce, e che segnerà il campione, già si capisce.
Pedro Pe – “Vedrete che sòla”. Visto, visto.
Pedro Blanco – E MI FAI IMPAZZIIIIIRE, Come si fa? Come si fa?Senza un rumore, eh, giri la palla, ahCome si fa? Come si fa?Solo col pallone, te lo strapperei viaE fai impazzire Zanioloooo e lo fai impazzireeeeee
Pedro artista contemporaneo – È tipo Christo, l’artista contemporano. Per onorarlo, invece di coprire l’Arco di Trionfo, hanno certo i pallini di Zaniolo.
Zaniolo – Chi ha fatto palo???
Zaniolo sul palo – No! Non lo aiutate, sennò è squalificato. Deve segnarci da solo! (Un dipendente) [Rivolto a giocatori della Roma  che stavano aiutando Zaniolo, disperato dopo aver sbagliato l’ennesimo gol a mezzo centimetro dalla porta)
Zaniolo sul palo – Toglietegli Instagram.
Zaniolo sul palo – E implacabilmente si presenta sul campo di gioco il “palo dei Zanioli”. Ogni Zaniolo ha la sua finta di Pedro personale. Sono finte maligne che stanno in agguato anche quattordici mesi da una squadra all’altra, ma quando vedono che il loro uomo è in arrivo o vicino  gli piombano sulla testa scaricandogli addosso tonnellate di tecnica fitta.
Monumento a Milinkovic Savic – Caduto per la patria, abbattuto dal vile nemico portiere, qui giace dopo aver SIAMO IN VANTAGGIO TIEEE TIEEEEEEE. Il nostro stato psico fisico al gol era già pessimo, tra un pazzo scriteriato e un folle spaventoso da incontrare per strada. Cioè Cataldi che va ad esultare con Pedro urlando di follia pura.
Il nostro derby – Eravamo al compleanno di nostra figlia, puro atto di amore incondizionato. Padre con cellulare in mano, gente con radioline improvvisate, pizzini da fuori, dall’Olimpico, da Monte Mario, piccioni viaggiatori in ritardo come Dazn. Al gol di Milinkovic un rantolo. È troppo presto.
RIGORE PAA RIOMMA – Ah, no, ci spiace, oddio siamo in contropiede oddio Ciro dove vai fermo Ciro aiuto Ciro arriva Pedro è Pedro aiuto polizia arrestate il guardalinee al volo Pedro mio dio GOOOOOOOLLLL GOOOOOL gli astanti alla festa impietriti, bambini in lacrime palloni esplosi come petardi GOOOOOOOLLLL. Siamo ancora al 20, e al terzo infarto.
MOURINHO FATTENE UNA RAGIONE – Non ce la fa, Mou. Lo stiamo rivedendo per la 50000 volta, tipo Arancia Meccanica con gli spiedini sotto gli occhi a forma di Sarri che si mette il guanto di Olympia
SARRI SOTTO LA NORD – Aprendimos a quererte
SARRI SOTTO LA NORD – LA RIVOLUZIONE INIZIA OGGI
SARRI SOTTO LA NORD – Je hai fatto male Maurizie, je hai fatto male Pppopopopoopoooo a quel punto eravamo in uno stato psicofisico così delirante che abbiamo abbracciato uno per strada follemente. Forse ci ha denunciato.
Una vita da Cataldi – Trova uno che ti urla di gioia in faccia come Cataldi urla a Pedro. Una vita da Cataldi – Urlando contro il Pedro.Una vita da Cataldi – A recuperar palloni, piedi buoni, lavorare sui polmoni per urlare. Una vita da Cataldi – Sempre lì, nel mezzo del nostro cuore.
Una vita da Cataldi – Urlando come lui, tutta sta settimana.

FLOP di Lazio-Roma


PARLAMI DEL RIGORE, MOURIII – TUTTA LA MIA VITA E’ HYSAJJJJ, GLI OCCHI DI GUIDA BRILLANOOOOOOO, PARLAMI DEL RIGOREEEE, MOURIIIII
Il Romatriste – Andatevi a guardare la loro prima pagina, è da stampare e appendere in cameretta come sui vecchi barbieri c’erano appesi certi calendari non ce ne vogliate amiche donne non è colpa nostra c’erano effettivamente appesi noi ci facevamo i capelli con gli occhi chiusi ma guardatevi quella copertina quella prima pagina fatene buon uso mi raccomando è un nostro regalo.
Nichetto – Poverino, non ce la fa a terminare il derby senza na robba infantile, bora, un po’ da poveretto. Va compatito.
Nichetto – Però bello il gol su calcio d’angol… ah no.
Nichetto – Non te la prendere dai, bello il rigore segnat… ah, manco quello ha tirato?
Pellegrini – Oh, com’era la partita vista dall’alto?
Lacryma Mou DOC – Il Lacryma Mou è il vino prodotto con le uve autoctone del Vesuvio, conosciuto già ai tempi degli antichi Romani, Totti e De Rossi. Le prime testimonianze della coltivazione dell’uva sul Vesuvio risalgono, infatti, al 2001 circa, ultimo trofeo degno di nota dei nostri, che per il resto a malapena ricordano di aver mai alzato qualcosa.
I vigneti e il terrenoI vitigni che si arrampicano sulle falde del Vesuvio discendono direttamente dai piagnistei di Nela, portati qui dai Greci che nel V secolo a.C. arrivarono in queste terre.
Le radici affondano nel terreno lavico, scuro e poroso degli occhi di Mourinho. Questo terreno non necessita di essere innaffiato in quanto trattiene l’umidità per poi rilasciarla a comando.
Le uve Piagnolone per il Lacryma Mou Bianco.
Giallorosso (cartonato) per il Lacryma Mou Rosato e Rosso.
Guida il Temporeggiatore – Non espelle Rui Patricio, Leiva, Mourinho, regala un rigore perché non li vuole più sentire. Lo metto nei flop per l’arbitraggio, ma sarebbe top solo per quanto ci sta regalando nel post. Strategico, si muove da vero temporeggiatore: già sapeva quanto ci avrebbe dato piacere.

Menzione Speciale Top


Pedro che dribbla Zaniolo dopo averlo irriso – Gif del millennio?
Pedro che dribbla Zaniolo – Impennata delle nascite dopo quella finta.
Pedro che dribbla Zaniolo – Ormoni a mille.
Pedro che dribbla Zaniolo – 3 milioni di visualizzazioni, tutte mie.
Pedro che dribbla Zaniolo – Oopps, he did it again!

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close