Search

Pagelle Sampdoria-Lazio 1-3

A Babbo Natale chiederemo delle coronarie nuove perchè così non possiamo andare avanti.

STRAKOSHA 8 – Incredibile che sul 3-0 per noi debba essere lui il migliore in campo, e per distacco. Nel secondo tempo ci tiene a ricordare a tutti cosa dovrebbe fare un portiere, così, nel caso qualcuno se lo fosse dimenticato. Visto che non ci si ricorda mai di Thomas… BENTORNATO

HYSAJ 6 – Ordinaria amministrazione, per non fare un torto a nessuno non si fa vedere nè in avanti nè in difesa. EQUO

LUIZ FELIPE 6.5 – La partita la vinciamo 3-1, ma stavolta Ramos ha imparato la lezione e non salta addosso a nessun ex calciatore della Lazio. MATURATO

ACERBI 6 – Passa con disinvoltura estrema da interventi decisivi a vaccate sesquipedali a recuperi clamorosi a marcature senza alcun senso. PARKOUR

MARUSIC 7 – Torna Adam dopo la positività al Covid, torniamo alla vittoria, ma ovviamente è solo un caso. Non è un caso l’imbruttitura costante per 90 minuti che rivolge a Candreva. INCAROGNITO

MILINKOVIC-SAVIC 6.5 – Quella sciocchezza allucinante con cui si guadagna il rosso è da 4 in pagella. Il piccolo problema è che fa un primo tempo praticamente da 9 in cui fa letteralmente quello che vuole, guadagnandosi così lo stesso una sufficienza. VOTO COMUNQUE MAGGIORE DEL QI

CATALDI 6.5 – Dopo le battute a vuoto delle giornate recedenti, ritorna a disegnare calcio dando velocità alla manovra e giocando in fiducia, sapendo di avere più sicurezza dai propri compagni di reparto. CONTROLLO

(Dal 63° LEIVA 6 – Gabbiadini prova a superarlo con un tunnel. Manolo non lo sa, ma è un ragazzo estremamente fortunato. GLIELO SI LEGGE IN FACCIA)

BASIC 7 – Questo ragazzo ci dà talmente fiducia e sicurezza che si accompagnasse andremmo a prendere a sganassoni Mike Tyson. Lo si trova ovunque, a coprire, a inserirsi, a dominare. THE LAST DANCE

PEDRO 6 – Turno praticamente di riposo, ma ci sta, a una certa età non deve fare troppi sforzi e prendere troppo freddo. BOLLITO

(Dal 63° ANDERSON 5.5 – Quando entra in campo rimane l’unico giocatore della Lazio in campo ad aver giocato in squadra con Antonio Candreva, quindi si prende lui l’onere e l’onore di saccagnarlo. Si concentra talmente tanto su sto compito che non appena esce si ritrova senza uno scopo nella vita. SPAESATO)

IMMOBILE 7.5 – Ormai non sappiamo neanche più cosa dire, le parole non saranno mai abbastanza per descrivere questo ragazzo. LEGGENDA

(Dal 45° MURIQI 1 – Ormai non sappiamo neanche più cosa dire, le parole non saranno mai abbastanza per descrivere questo ragazzo. LEGGENDA)

ZACCAGNI 7.5 – Quarantacinque minuti da incorniciare e far vedere 24 ore su 24 a chiunque abbia criticato il suo acquisto quest’estate. ARANCIA MECCANICA

(Dal 78° LAZZARI s.v. – Un po’ di minuti così, per correre senza mai toccare il pallone. SGAMBATA)

SARRI 7 – Quarantacinque minuti di rara bellezza, seguiti da quarantacinque di bruttezza purtroppo già vista, e su cui influisce molto di più la mentalità dei giocatori piuttosto che l’allenatore. I miglioramenti comquneu si vedono, e si inizia sempre di più a vedere una quadratura. EL CAMINO ES MAS LARGO

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close