Search

Pagelle Napoli-Lazio 4-0

Nel recupero l’avremmo pareggiata, maledetti.

REINA 0 – Che pretese assurde che abbiamo, volere un portiere che pari. Approfittiamo subito del Black Friday da Ikea, magari ci troviamo una sedia da mettere al suo posto in porta. SAREBBE COMUNQUE UN MIGLIORAMENTO

PATRIC 10 – Apprezziamo calorosamente l’omaggio che fa al secondo calciatore più forte di sempre concedendo alla sua squadra la vittoria. MAGNANIMO

(Dal 45° LAZZARI 5 – Sorprende tutti con un cross preciso. Persino Immobile. SE C’ERA MURIQI…)

LUIZ FELIPE 4 – Mostra a tutti cosa guadagnerebbe la nazionale italiana se decidesse di convocarlo: far rendere al meglio Insigne. INNOVATIVO

ACERBI 5 – Sul primo gol è anche sfortunato perchè Mertens l’aveva fermato, sul secondo scivola sul campo saponato, prende una traversa che avrebbe potuto far riaprire la partita: comprensibilissimo quindi che sul terzo gol si sia stufato e faccia la marcatura telepatica. VABBEH IO MI SONO STUFATO, ME NE VADO

HYSAJ 4 – Gran colpo del Napoli che ce lo lascia a zero apposta per farci sabotare dall’interno e farli vincere facilmente. SPIA

MILINKOVIC-SAVIC 5 – Dovrebbero essere le sue partite, ma Sergio non lo sa perchè non vuole avere niente per sè. Peccato perchè potrebbe farci comodo. ANCHE SUO FRATELLO IN PORTA

(Dal 60° BASIC 6 – Almeno fa qualcosa, corre, pressa, non perde una palla. POSITIVO NON AL COVID)

CATALDI 5 – Da quando è tornato dalla Nazionale non è più lo stesso, chissà cosa gli ha fatto Jorginho per traumatizzarlo e spaventarlo in modo da conservare il posto da titolare. TEMUTO

(Dal 75° LEIVA s.v. – Troppo tardi persino per la cattiveria, non ha voglia nemmeno di asportare qualche rotula. SPENTO)

LUIS ALBERTO 5 – Corre a vuoto, ma ogni tanto inventa qualcosa, come il tiro al volo alla Zidane che Ospina si permette persino di parare. Mezzo voto in meno perchè non ha tentato nemmeno una volta il gol olimpico. OLIMPICO SE GIOCHIAMO A ROMA, STASERA ERA IL GOL DIEGO ARMANDO MARADONA

ANDERSON 3 – Bello questo Felipe arrivato direttamente da Lazio-Genoa. RIPOSA UN PO’ VA LÀ

(Dal 55° ZACCAGNI 5.5 – Entra prova a fare qualcosa perde palla non trova lo spunto ma vabbeh facciamolo rientrare in forma e negli schemi. DA RITROVARE)

IMMOBILE 5.5 – Ha un solo pallone, e Ospina lo costringe a interrompere la striscia di partite in cui segnava al Napoli. Su un cross di Lazzari arriva leggermente in ritardo, stranito da tale miracolo. COLPO DI SCENA

PEDRO 2 – L’unico che ci mette impegno e voglia di fare, meriterebbe la sufficienza ma lo spavento e l’incazzatura che ci ha procurato con il suo infortunio sono troppo gravi. TU QUOQUE PEDRO, FILI MIHI

(Dal 75° MORO s.v. – Entra solo per avere una scusa valida per saltare le prime ore di scuola domani, che c’è il compito in classe di matematica. LAZZARONE)

SARRI 4 – Forse il meno colpevole di tutti, visto che ha già evidenziato i limiti di questa rosa nel giocare ogni tre giorni. Però non riesce a trovare alcuna contromisura al centrocampo del Napoli che manda completamente fuori tempo il pressing della Lazio: sbrighiamoci a fare 40 punti e puntiamo tutto sull’Europa League. REJA CE FACEVA SCHIFO?

P.S.

LA NOSTRA SOLITA SFIGA 10 – Perchè era già scritto, loro che fanno un gol più strepitoso dell’altro che a riprovarli non escono mai, noi che quando potremmo riaprirla sbattiamo contro un miracolo del portiere e una traversa. Certe cose non cambiano mai. COSTANTE

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close