Search

Pagelle Napoli-Lazio 1-0

Aspetta, come sarebbe a dire che non abbiamo vinto?

Strakosha 5,5 – Il Fato e un briciolo di buonsenso ci risparmiano un Thomas formato attaccante negli ultimi minuti di recupero, magari oggi nell’area avversaria sarebbe stato più decisivo. BRIGNOLI SCELGO TE

Luiz Felipe 4 – Sbaglia tutto lo sbagliabile, compreso l’intervento su Insigne che lo salta come un birillo con un banale quadrato + X. PES 6

Acerbi 6 – Nel primo tempo mena qualsiasi essere umano gli capiti a tiro, soprattutto dopo aver ricevuto un giallo. Mette dentro il gol dell’1-1 e ogni laziale che si rispetti già sapeva che glielo avrebbero annullato. PUNTUALE

Radu 5 – Seconda partita contro il Napoli in pochi giorni in cui Callejon non segna tagliandogli alle spalle, evidentemente stavolta non è abbastanza. Riesce ad evitare un’ammonizione più sicura di una finta di corpo di Lulic. Non picchia nessuno, molto grave. POCO INCISIVO

(Dal 70°) Patric s.v. – Lazio sconfitta con Patric in campo. CHE STA SUCCEDENDO?

Lazzari 6,5 – Tra i più positivi, prende un palo nel finale e corre sempre come un disperato. Si fida troppo di Luiz Felipe in occasione del gol di Insigne e ha la colpa di non picchiarlo seduta stante. BRAVO RAGAZZO

Parolo 5 – Con tutti quei metri quadrati da coprire e la carta d’identità non dalla sua finisce inevitabilmente in affanno. Mancano i suoi inserimenti, complice l’arretramento in mediana, ma alla Lazio mancano soprattutto le geometrie di Luis Alberto e dello stesso Leiva. IN AFFANNO

Leiva 4 – Tiene talmente tanto alla maglia che, una volta ammonito, trova un modo infallibile per non essere sostituito da Inzaghi. NON PUÒ SOSTITUIRMI SE MI FACCIO CACCIARE

Milinkovic 5,5 – Il campo di patate del San Paolo non aiuta i giocatori tecnici come lui, ad esempio quando scivola e perde palla nell’azione che porta all’ammonizione-espulsione di Leiva, ma anche dal punto di vista fisico è meno dominante del solito. SCIVOLA SCIVOLA SCIVOLA SCIVOLA

Lulic 5,5 – Jony entra al suo posto e la Lazio inizia a spingere insistentemente, mettendo in mezzo anche cross interessanti dalla sinistra. L’ENNESIMO CASO ISOLATO

(Dal 76°) Jony 6 – Abbiamo capito che tra gli esterni di centrocampo è quello con i piedi migliori. UNO TRA JONY E LUIS SEMPRE IN CAMPO

Caicedo 6 – Guadagna un calcio di rigore con la solita mossa con cui disorienta ogni avversario: stare in campo. Poi a un certo punto esce e noi restiamo rapiti dai risvolti psicologici risultanti dall’esperienza di vedere Caicedo. ETEREO

(Dal 55°) Correa 5 – Entra per? Pareggiare. Ci riesce? No. RIMANDATO

Immobile 5 – Non è la sua serata migliore, per usare un eufemismo. Sbaglia un rigore col classico piede d’appoggio scivolante, di certo non aiutato da un campo in condizioni più pietose di Neto e Jordao al rientro dall’erasmus a Roma, è impreciso in varie occasioni, prende una traversa e segna (stranamente) in fuorigioco. 17: ‘A DISGRAZIA

Inzaghi 6 – Una partita nel complesso brutta, a tratti orrenda e a volte grottesca, iniziata male e proseguita peggio ma che alla fine ci ha fatto vedere una squadra sul pezzo fino all’ultimo, che se l’è giocata fino alla fine e che l’aveva praticamente ripresa.

E pure sta Coppa Italia se la semo levata dalle palle.

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close