Search

Pagelle Lazio-Torino 0-0

C’era rimasto un solo obiettivo: mandarli in B. Nemmeno quello raggiungiamo.

STRAKOSHA s.v. – Solita frase che sapete benissimo, l’unica volta in cui lo vediamo prima del palo di Sanabria è quando lo stesso gli tira una schiaffo e si prende il giallo Tommy. PORGI L’ALTRA GUANCIA

MARUSIC 7 – Avvisate Adam che a quanto pare la nazionale italiana non può proprio fare a meno di giocare con Belotti, quindi deve toglierlo dalle proprie tasche e ridarlo al ct Mancini. BULLO

LUIZ FELIPE 6 – Ritorna al centro della difesa pensando che molte cose siano cambiate: una no. Se prendi il giallo, poi esci. Anche se sei diffidato e salti la prossima. NON SI SCAPPA

(Dal 68° PATRIC 10 – Ritorna in campo, ritorniamo a vederlo, e ritorna la gioia nei nostri cuori. MA QUANTO È BELLO)

RADU 7 – La giocata migliore la fa nel primo tempo quando spinge Singo addosso a Fares e guadagna un calcio di punizione. Incredibile che l’unico che sappia crossare in questa squadra sia lui. SOLO NEL DESERTO

(Dal 75° PAROLO 6 – Finalmente torna nel suo ruolo naturale, il “gioco ovunque ci sia bisogno perchè tanto pare che non ci siano i giocatori necessari” TAPPA BOOGIE)

LAZZARI 5.5 – Terzino: è definito anche difensore laterale, agendo in corrispondenza della fascia esterna. Nei moduli più datati, ai terzini erano affidati compiti di marcatura sulle ali avversarie: mentre il laterale destro era prevalentemente utilizzato in copertura (venendo quindi rinominato terzino-marcatore), l’esterno sinistro partecipava anche alla manovra offensiva per una svolta tattica nota col nome di «fluidificante». L’accorgimento fu poi esteso ad entrambi i laterali difensivi, con il loro supporto all’azione d’attacco tramite inserimenti nella trequarti e cross per le punte dalle corsie esterne. Capito Manu? Ogni tanto dovresti crossare. COSÌ DICONO

AKPA-AKPRO 6 – Ci speravamo in un suo gol decisivo quest’oggi, ma evidentemente tutti i nostri sogni dovevano infrangersi brutalmente. DELUSIONE

(Dal 75° PEREIRA 4 – Andrè, forse un motivo perchè non giocavi mai c’era alla fine. Ma forse forse forse eh. Peccato perchè ci lasci come ultima partita con questa maglia una prestazione assolutamente indimenticabile. SCRIVI QUANDO ARRIVI A CASA)

LEIVA 7 – L’unico che sembra davvero tenerci a sta aprtita, a randellare ovunque. Intimorisce talmente tanto gli avversari che tutti i giocatori del Torino lasciano sempre intorno a lui qualche ettaro di campo libero. ATTILA (NON VALTER)

(Dal 68° ESCALANTE 6.5 – Il suo gol al volo ce lo meritavamo davvero. Purtroppo per lui non c’era in campo Sergej a restituirgli il favore che Gonzalo gli ha reso in Inter-Lazio. INGRATO)

LUIS ALBERTO 4 – Voto negativo perchè finisce questo campionato senza assist, ma soprattutto perchè è l’unico in questa squadra che protesta come si deve ma lascia che Rincon esca dal campo ancora sulle sue gambe. NON SI FA, SONO COSE CHE FANNO MALE AL CALCIO

FARES 9 – La sua grande, immensa fortuna è che Muriqi sia stato pagato 20 milioni, così tutti sono distratti da Vedat e nessuno pensa a Momo. SFUGGEVOLE

(Dal 61° LULIC 5.5 – Meraviglioso il rientro sul destro con cui battezza Singo, ma la prima volta in cui Muriqi tira in porta è lui a respingerne il tiro. Per evitare conseguenze estreme. PER IL BENE DELL’UMANITÀ)

MURIQI 6.5 – Attenzione, incredibilmente una pagella seria e per cui si potrà discutere a volontà: oggi Vedat ha giocato bene. Un assist, due rigori clamorosi guadagnati e non fischiati, soliti movimenti in profondità che non sono proprio il suo cavallo di battaglia, e tante legnate nei corpo a corpo. Si vedono passi in avanti: certo, la base di partenza era talmente poca che si poteva solo migliorare, ma da qui a 200 partite forse può mostrare la sua utilità. TRUST THE PROCESS

IMMOBILE 10 – Un anno di polemiche per la Scarpa d’Oro vinta l’anno scorso per i troppi rigori, e allora Ciro decide di sbagliarli tutti quelli che può per mettere a tacere i detrattori. Cuore d’oro. SIETE CONTENTI ADESSO?

INZAGHI 1 – Simo, senza offesa ma con tutto l’affetto (che è tanto) che ti vogliamo: se non hai più voglia, dillo, e ci salutiamo. Amici come prima. NON SEI TU SONO IO

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close