Search

Pagelle Lazio-Salernitana 1-3

Si avvicina il ponte dei Morti, scegliamo giustamente di voler morire.

PROVEDEL 5 – Non para più, ma va anche compreso, non è facile parare con una sola mano visto che una è costantemente impegnata a compiere un gesto scaramantico per colpa delle profezie di DAZN. MENOMATO

LAZZARI 5,5 – Spinge sulla fascia come al solito ma non trova mai lo spunto per offendere. E visto il clima da rissa nel finale ci sarebbe servito un po’ di trash talking. KEVIN GARNETT

CASALE 2 – “Con Casale in campo la Lazio non ha mai subito gol”. LMV

ROMAGNOLI 2 – Un tifosissimo laziale come lui sapeva perfettamente che il gol di Candreva era inevitabile. Per questo decide di non opporsi al destino e di lasciarlo libero al suo destino. DON CHISCIOTTE CONTRO I MULINI A VENTO

MARUSIC 5 – Si preoccupa talmente tanto di sovrapporsi e aiutare Zaccagni in attacco che si dimentica di dover tornare dietro. COMPRENSIBILE

(Dall’86° HYSAJ s.v. – Entra solo per dare un messaggio alla squadra. È FINITA)

VECINO 2 . Come i gol che si divora a dieci centimetri dalla porta che ci condannano completamente. Soprattutto quello del mancato due a zero a inizio ripresa che ci condanna terribilmente. CI SABOTA FIN DAL 2018

CATALDI 5 – Inizia bene, poi perde completamente la testa come se non avesse mai giocato per la Lazio e non sapesse che queste partite ormai sono la norma. SORPRESONA

(Dall’80° BASIC s.v – Entra solo per battere i calci d’angolo. Lui che è alto tipo 2 metri e 40. MISTERO)

LUIS ALBERTO 5 – Certo, l’assist per il gol è qualcosa di visionario e inimmaginabile, però poi sbrocca come suo solito cerca troppo la giocata e cerca solo tunnel con gli avversari che hanno capito perfettamente. CHIUDIL…AH LE HANNO CHIUSE

(Dal 64° MILINKOVIC-SAVIC 0 – Lo sapevamo sarebbe successo, non appena sceso in campo avrebbe preso un giallo anche se solo avesse respirato. Fosse rimasto in panchina, l’avrebbe ammonito per proteste comunque. Dovevi solamente metterti in malattia Sergio. INVECE NO, FANATICO DEL LAVORO)

PEDRO 5 – Capisci che è una serata stortissima quando persino lui non riesce a inventare qualcosa e a trovare la giocata. Ormai è un sintomo dell’Alzheimer che arriva, non si ricorda più chi è. TERZA ETÀ

(Dall’80° CANCELLIERI 10 – Più che encomiabile il suo impegno nel cercare in tutti i modi la rissa. Non possiamo perdere se tutti gli avversari sono con il naso rotto. STRATEGA)

ANDERSON 5,5 – Ormai sta imparando tutti i movimenti da attaccante e a sguazzare in area di rigore, ma la carogna che mette nell’inseguire Candreva abitua troppo bene i suoi compagni che pensano lo debba marcare sempre lui. FACTOTUM

ZACCAGNI 6,5 – L’unica nota positiva della serata: lui non è stato squalificato. FIAMMELLA DI SPERANZA

SARRI 1 – Inqualificabile quanto visto stasera, anche perchè era inevitabile: se non schieri Patric, perdi. VATTENE

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close