Search

Pagelle Juventus-Lazio 3-0

L’ultima partita prima di Natale, potevamo non fare dei regali perchè siamo fin troppo gentili?

PROVEDEL 4 – Niente, proprio gli rodeva che l’unico gol in trasferta subito in questo campionato prima di stasera fosse quello maledetto di Gabbiadini. Spiana la strada doppiamente a Kean per lavare quest’onta, anche se forse subire una doppietta da Kean è anche peggio. AH, SE C’ERA QUEL PORTIERE CHE NON USCIVA MAI…

HYSAJ 5,5 – Chiunque al pensiero che avrebbe dovuto fronteggiare Kostic ha avuto un brivido enorme scendere lungo la schiena. E invece… Cioè sì, ne abbiamo presi 3 lo stesso, ma stranamente non solo per colpa di Elseid. FILTRO ANTI SPAM

(Dal 68° GILA 1 – Abbiamo atteso anni e anni un certo difensore centrale che venisse schierato terzino, e quando finalmente accade tocca a lui. Che ingiustizia. RIDATECI BARTOLOMEU JACINTO QUISSANGA)

CASALE 5 – Tiene in gioco Kean sul primo gol, lo lascia libero sul secondo: giusto per confermare il cattivo rapporto che hanno i veronesi con l’attaccante della Juve. ALMENO NON HA DETTO NIENTE DI RAZZISTA

ROMAGNOLI 5,5 – In controllo per 40 minuti, poi con tuta la squadra sbanda e viene punito al primo errore. LAZIALE VERO

MARUSIC 5,5 – Deve affrontare Cuadrado, che ha una fama di gran simulatore, e allora Adam mette subito in chiaro le cose trebbiandolo subito. NON SI PERDE TEMPO

MILINKOVIC-SAVIC 4 – Ormai è stufo di essere accostato alla Juve non appena si avvicina ogni sessione di mercato, e quindi cerca di far capire a tutti che sta già giocando per i bianconeri regalando loro il primo gol. STRATEGA

(Dal 77° MARCOS ANTONIO 1 – Un neo acquisto, centrocampista centrale, brasiliano, che indossa la maglia numero 6 della Lazio, e che gioca per la prima volta in Italia contro la Juve: a Cuadrado sono venuti i flashback di guerra tipo Vietnam. LEGNARE COME LUCAS)

CATALDI 5 – Dopo questo periodo di altissimo livello vuole dimostrare che non ha niente da invidiare a Milinkovic, e quindi regala anche lui un pallone perfetto per il gol della Juve. COPIONE

(Dal 58° VECINO 6 – L’occasione più pericolosa la crea lui, ovviamente facendola a caso. E ovviamente mica può segnare, non scherziamo. GLACIALE SOTTO PORTA)

BASIC 6 – Continua con un’altra buona prestazione dopo quella contro il Monza, giusto in tempo per cercare una convocazione per i Mondiali. Purtroppo per lui il ct della Croazia non accetta nessun turpiloquio, niente da fare. A SCUOLA DI BUONA EDUCAZIONE

(Dal 58° LUIS ALBERTO 5,5 – Non si nota nemmeno che entra, nemmeno una giocata ma soprattutto nemmeno una polemica contro chiunque. CAMOMILLO)

ROMERO 6,5 – Lukita che va a saltare sui calci d’angolo fa quasi più tenerezza di me quando ci provo con le ragazze. ARRAPATO

(Dal 68° CANCELLIERI 5,5 – Avevamo dei dubbi sulla titolarità di Romero, ci ha pensato lui a smentirci completamente. AMICO VERO)

ANDERSON 6 – Partita difficilissima, con la Juve che difende in area in 15: Felipe ci prova lo stesso a cercare uno spiraglio, una palla, un’occasione, ma va detto che senza Ibanez al suo fianco è terribilmente più difficile. SPUNTATO

PEDRO 6 – Ci prova e lotta e corre e punta tutti, però a 35 anni non è che sia il massimo continuare a correre così ogni 3 giorni perchè tutti gli altri sono infortunati. QUOTA 100

SARRI 5 – Alibi pesantissimi, perchè le assenze erano tante e toglievano giocatori fondamentali, ma chiunque di noi sapeva perfettamente che la partita sarebbe andata così. Però siamo comunque quarti, con la seconda difesa, in piena lotta per i primi quattro posti e con una sosta che sarà fondamentale per recuperare tutti e compattare la squadra. ORA VATTENE PERÒ

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close