Search

Guida alla ripartenza della Serie A

Ora possiamo dirlo: la Serie A ripartirà. Ufficiale. Dopo che si è concluso il vertice tra i principali attori in gioco, e cioè i vertici delle istituzioni calcistiche (secondo alcuni esperti del pallone, racchiuse tutte nell’unica persona di Lotito dai, così si risparmia tempo) e il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, la ripartenza del massimo campionato di calcio è prevista per il 20 giugno.

Tuttavia questa ripartenza lascia lo stesso delle domande, a cui daremo una risposta esaustiva.
La prima (e la più importante) è sicuramente: “Ma vi avevano invitato a questa riunione?“. Purtroppo la risposta a questa domanda è negativa: i poteri forti ci hanno impedito di far valere la nostra opinione in questo ambito, evidentemente il culto di Patric dà fastidio a qualcuno di importante.

Cosa prevede la ripartenza

Detto ciò, quali sono state le decisioni prese nella riunione di giovedì 28 Maggio? Come prevedono di far ripartire la Serie A? Perchè hanno deciso di ripartire? Andiamo con ordine.

  • Quando si riparte? Si inizierà con le semifinali di ritorno di Coppa Italia il 13 e 14 Giugno e finale il 17, mentre le partite di Serie A riprenderanno il 20 Giugno e si giocherà ogni tre giorni, in modo da finire il campionato entro Agosto.
  • Cosa succede in caso di positività di un giocatore? Non è ancora ufficiale, ma è prevista una quarantena di base volontaria per tutta la squadra (calciatori e staff).
  • In caso di ulteriore sospensione? Sono già previsti piano B (playoff per assegnazione dello scudetto e delle qualificazioni in Europa, playout per la salvezza) e piano C (congelamento della classifica in base alla media punti effettiva, e non in base ai punti totali).
  • Perchè si è finalmente deciso per la ripartenza? Perchè altrimenti Silvio Proto si sarebbe ritirato. Ed era qualcosa che il mondo del calcio internazionale non poteva assolutamente permettersi.
  • Come mai la decisione è arrivata così tardi? Si stava aspettando la fine di Cagliari-Lazio.

Ripartenza: che partite?

Come già detto, prima si riprenderà con la Coppa Italia con le semifinali di ritorno: la Lazio è stata già eliminata, quindi niente, non ci interessa. Meglio così, almeno non perdiamo energie, non ci distraiamo, testa solo al campionato… sì però la Coppa Italia è roba nostra eh. Che diamine.

Giusto, il campionato. Però. Che partite? Eh sì, perchè dopo tre mesi di assenza, ce lo ricordiamo il calendario? Non solo quello della Lazio, ma anche quello delle nostre avversarie. Tranquilli, non abbiate paura, ci pensiamo noi. Vediamo infatti i calendari delle prime tre in classifica al momento della ripartenza.

Juventus (punti 63, partite 26)

La dominatrice degli ultimi anni riparte da un ottimo periodo di forma: imbattuti da quasi tre mesi, non subiscono gol addirittura dal 22 Febbraio, sembrano lanciatissimi verso il nono scudetto consecutivo. Avranno anche il vantaggio dell’ultimo scontro diretto da giocare in casa, per cui potranno contare sull’apporto del loro pub…ah.

(in maiuscolo le gare in trasferta)

  • 27°: BOLOGNA
  • 28°: Lecce
  • 29°: GENOA
  • 30°: Torino
  • 31°: MILAN
  • 32°: Atalanta
  • 33°: SASSUOLO
  • 34°: Lazio
  • 35°: UDINESE
  • 36°: Sampdoria
  • 37°: CAGLIARI
  • 38°: Roma
Lazio (punti 62, partite 26)

Stato di forma completamente opposto invece per la squadra di Lotito: non vince da tre mesi, addirittura non segna dal 29 Febbraio. Ormai il loro momento è passato, inutile che continuino a sperare in un miracolo, quando mai hanno vinto uno scudetto in volata vincendo a Torino uno scontro diretto?

(in maiuscolo le gare in trasferta)

  • 27°: ATALANTA
  • 28°: Fiorentina
  • 29°: TORINO
  • 30°: Milan
  • 31°: LECCE
  • 32°: Sassuolo
  • 33°: UDINESE
  • 34°: JUVENTUS
  • 35°: Cagliari
  • 36°: VERONA
  • 37°: Brescia
  • 38°: NAPOLI
Inter (punti 54, giornate 25)

Sono loro i veri favoriti, bisogna ammetterlo. Quando mai Antonio Conte non vince uno scudetto? Dai, con tutti gli scontri diretti che hanno vinto poi, è impossibile che non raggiungano il bersaglio grosso. Tanto varrebbe restare nella loro comfort zone

(in maiuscolo le gare in trasferta)

  • Recupero 25° Giornata: Sampdoria
  • 27°: Sassuolo
  • 28°: PARMA
  • 29°: Brescia
  • 30°: Bologna
  • 31°: VERONA
  • 32°: Torino
  • 33°: SPAL
  • 34°: ROMA
  • 35°: Fiorentina
  • 36°: GENOA
  • 37°: Napoli
  • 38°: ATALANTA
Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close