Search

Chi voleva zittire Luis Alberto?

Mentre lui avvicinava il dito alla bocca per chiedere silenzio tutti i laziali hanno urlato a squarciagola, probabilmente svegliando il vicinato. Un urlo di gioia e liberazione dopo una rimonta ormai insperata e un sogno Scudetto che si stava facendo sempre più lontano. Ma intanto, in silenzio, Luis Alberto ha riacceso la speranza ammutolendo il resto d’Italia (che palesemente tifa contro la Lazio, non si sa perché) con il suo solito gesto di stizza, perché se, dopo aver segnato, non se la prende con qualcuno che non sia il suo muscolo appena stirato non è contento.

Di ipotesi se ne sono fatte parecchie, ma le più convincenti sembrano essere queste, Luis Alberto ha voluto zittire:

  1. I tifosi sugli spalti, che stavano facendo troppo casino
  2. Chi dice che Immobile segna solo su azione, avete visto che ogni tanto la mette dentro anche su rigore?
  3. Lukaku che aveva appena chiesto se gli altri compagni fossero venuti alla partita già cenati
  4. I gufi
  5. Il suo barbiere
  6. Altri gufi
  7. Andrè Anderson che dalla panchina lamentava una svista di Inzaghi che si era confuso e stava per mettere in campo Djavan Anderson al posto suo
  8. Un gruppo di gufi che passava sopra allo stadio
  9. Il pizzetto delle barba legato di Dragowski, che sembrava avesse vita propria a un certo punto
  10. Parolo che stava per sputare un polmone
  11. Bastos che stava litigando con un gabbiano colpito con il suo tiro a porta vuota (in fuorigioco, per fortuna)
  12. Tutti, perché quando tocca parla Luis Alberto bisogna stare seduti composti, in religioso silenzio ad ascoltare il suo piede che accarezza il pallone, senza fare troppo rumore
  13. Tutti ancora una volta, perché stiamo sognando e non vogliamo svegliarci
Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close