Search

Pagelle Lazio-Udinese 2-0

Ma che bello questo Lazio-Udinese, un ottimo modo per conciliare il sonno e nel frattempo continuare a credere nella Champions League. Senza il rigore sbagliato da De Paul ci saremmo veramente addormentati nel secondo tempo, quindi grazie Lulic. Non ne sbagli una.

Strakosha 7 – La traversa di Badu lo spaventa tanto da fargli ingoiare la gomma da masticare al 20′ e da lì parte la sua personalissima lotta contro il riflesso gastro esofageo. Il tuffo sul rigore di De Paul non è altro che l’estremo tentativo di sputare la cicca, ci riesce portando anche a casa il +3 al fantacalcio. DUE PICCIONI CON UNA GOMMA

Patric 10 Happy birthday to you, happy birthday to you, happy birthday Patrizio..happy birthday to you! 4 voti in più perché non compromette nulla nel giorno del suo compleanno, il regalo più bello per lo spagnolo è senza dubbio non ricevere minacce di lesioni multiple su Instagram. PERO SIEMPRE HUMILDE, OK?

Luiz Felipe 7 – Il migliore della difesa, sarà per quel Ramos sulla maglietta ma chiuderebbe in scivolata anche Manzini che porta i cambi al quarto uomo. LUIZ FELIPE RAMOS, SERGIO PER GLI AMICI

Dal 82′ Wallace N.G. – Vede il campo quasi 3 mesi dopo l’infortunio eroico in Coppa Italia, e dire che ci eravamo abituati bene. MA CHE FORTUNA, WALLACE

Acerbi 6,5 – Il VAR gli nega per la seconda volta il gol e lui prende e porta a casa con rispetto, alla prossima però mostrerà la maglia dell’arbitro sotto la Curva Nord. GOLIARDICO

Romulo 6 – Non è Marusic e questo basta e avanza, senza di lui questa Lazio sulla destra avrebbe il vuoto. Benediciamo quel 31 gennaio in cui Tare è rinsavito. GRAZIE IGLI

Parolo 6,5 – Non lo vedi e non lo senti, ma lui c’è. Corre come al solito per 10 e sbuca dal nulla nei momenti inaspettati, come quando nel primo tempo si è visto negare il gol sulla riga da Stryger Larsen. Quel colpo di testa aveva un che di Aldo Baglio in Marocco-Italia 10-3. TRE POLMONI E 10 GAMBE

Leiva 7 – Una diga al cui cospetto si siedono ammirati tutti i giocatori dell’Udinese che hanno perso palla per un suo contrasto. Si vocifera che ad ognuno abbia detto “alzati e cammina”. LAZZARO

Dal 78′ Jordao N.G. – Non ci esalta come il suo compare portoghese, però ha prospettiva quindi aspettiamolo dai. PEDRO NETO DEI POVERI

Milinkovic 6,5 – In mezzo al campo si parlano una quindicina di lingue ma il serbo è poliglotta, e impone la Milinkocrazia superando le barriere lessicali. Viene steso alla disperata ogni 15 secondi e nel primo tempo uno di questi falli somiglia proprio a quello che ha subito da Rodrguez a San Siro, in area, a tempo scaduto. Calvarese non è Rocchi e glielo fischia, per poi affermare testualmente “Io non sono mica milanista”. CHE AVRÀ VOLUTO DIRE?

Lulic 5,5 – La consueta cavolata di partita questa volta tocca al capitano, solo Strakosha lo salva dall’aver fatto la frittata. Meglio così, anche se il buon Senad prova subito a rifarsi guadagnandosi rigore l’azione successiva. Peccato che fosse in fuorigioco di 3 metri. PROVACI ANCORA SENAD

Caicedo 7 – Le sue gambe incave lo rendono letale da posizione defilata. Segnare in quel modo il gol dell’1-0 avrebbe causato la rottura dei crociati di mezza Serie A, forse questo spiega i pallonetti e gli errori davanti la porta. Va be va, ormai sei perdonato. CI PIACI COME MAMMA T’HA FATTO

Dal 68′ Badelj 6 – Entra per far girare la palla dopo che a Inzaghi era girato qualcos’altro nei pessimi primi 20 minuti di secondo tempo. Fa il compitino ma ci si aspettava qualcosa di più, a sto punto ci tenevamo Murgia. SANDRO CI MANCHI

Immobile 6,5 – Mezzo voto in più d’incoraggiamento perché Ciro ce la mette tutta ma proprio non gira, si impappina per le cose più stupide e la fretta di calciare lo porta inevitabilmente all’errore. Deve allentare la pressione su se stesso, chi lo mette in discussione fa del male a lui e alla Lazio. CONTROLLATE LE STATISTICHE E POI NE RIPARLIAMO

Simone Inzaghi 6,5 – La sua Lazio è solida e cinica nel primo tempo, scialba e disattenta nella ripresa. Come se da Eriksson si fosse trasformato in Ballardini tra un tempo e l’altro, oggi è andata bene ma serve fare di più. GLI MANCANO SOLO GLI OCCHIALI DA SOLE

 

1 comment

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close