Search

Lazio, una Coppa Italia è per sempre!

Aprile: la primavera è inoltrata, sbocciano i fiori, nascono gli amori, Patric è sempre bellissimo e la Lazio si trova di nuovo davanti a un bivio. Risparmiare le energie in vista della rincorsa al quarto posto o puntare con tutte le proprie forze alla vittoria della Coppa Italia?

Big Brother Pop GIF by Big Brother After Dark - Find & Share on GIPHY

Conoscendo Inzaghi, siamo certi che la Lazio cercherà di dare il massimo in entrambi i percorsi. Ma se ad un certo punto dovesse essere costretta a scegliere? Da una parte il piazzamento Champions, e quindi soldi, blasone e gloria. Ma soprattutto la possibilità di mostrare all’intero continente giocatori del calibro di Adam Marusic.

Calciatori capaci di riaccendere la fiducia nel genere umano. Nel senso che se è riuscito lui ad arrivare a questi livelli, ci puoi tranquillamente arrivare anche tu che stai leggendo questo articolo.

Dall’altra parte la Coppa Italia, un trofeo a noi tanto caro, in grado di riportarci alla mente vittorie bellissime e indelebili che resteranno per sempre nella nostra storia e nei nostri cuori. In un altro articolo vi esporremo i vantaggi dell’approdare in Champions, a discapito della Coppa Italia. In questo articolo invece vogliamo fare il contrario (senza dimenticare che la Lazio può benissimo puntare entrambi gli obbiettivi, senza centrarne neanche uno).

Bella la Champions League, ma…

Da una parte tornare in Champions League sarebbe di certo un grande traguardo. Teoricamente un’importante evoluzione sia a livello economico che a livello di blasone. Ma la Lazio è davvero pronta ad affrontare squadre come City, Barcellona e Real? Senza ovviamente incappare in figure barbine e 7-1 traumatici (ogni riferimento a squadre nate 27 anni dopo è puramente casuale).

Nonostante ciò si potrebbe comunque affermare che incontrare squadre di questo livello sarebbe stimolante ed emozionante. Ma ne varrebbe davvero la pena? In fin dei conti quello che resta nella storia di un club sono i trofei, non i match contro le grandi squadre, tanto meno le qualificazioni. Inoltre noi preferiremmo non andare in Champions per non mostrare Patric al mondo. Qualche sceicco potrebbe invaghirsene e comprarlo come quarta o quinta moglie. Noi invece vogliamo che resti qui. A difendere la porta della Lazio, e a sistemarsi i capelli, facendoci bagnare tutti.

View this post on Instagram

👍🏼✂️ @figaro_barbersalon

A post shared by patric (@patric6) on

…Anche la Coppa Italia non è male

Sull’altra faccia della medaglia, la Coppa Italia. Un obbiettivo forse più agevole e pregevole, e poi vincere un trofeo significa porre un timbro indissolubile nella storia di un club. Inoltre vedere Lulic alzare al cielo quella coppa sarebbe sicuramente un’immagine bella e piena di ricordi. Perchè questo lascia la vittoria di un trofeo, ricordi.

Quel qualcosa che rende la vita di un tifoso bellissima e memorabile. Che ogni giorno ti dà la carica e l’energia per supportare la tua squadra. Anche quando vedi Milinkovic in panchina, o peggio, Durmisi titolare. Si può dire lo stesso di una qualificazione in Champions Leuague? Noi non crediamo. L’ultima parola al campo. La Lazio proverà a raggiungere entrambi gli obbiettivi, ma anche uno sarebbe già sufficiente, la Coppa Italia.

Articolo a cura di Andrea Solazzi

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close