Search

Due precedenti col Chievo che ti faranno saltare dalla sedia

Di solito quando una squadra che sta lottando per andare in Champions League incontra una che è già matematicamente in Serie B le sorprese non dovrebbero essere all’ordine del giorno, motivo per cui qualcuno potrebbe sentirsi tranquillo in vista di Lazio-Chievo, in campo tra poche ore all’Olimpico.
In realtà, quando c’è di mezzo il Chievo c’è sempre poco da stare tranquilli. Non ci credete?

Guardando i precedenti con i clivensi, le statistiche dicono 6 vittorie per la Lazio e 4 per il Chievo in 18 partite, situazione che si ribalta completamente se guardiamo soltanto gli incontri giocati all’Olimpico: 5 pareggi, una vittoria della Lazio e ben 3 vittorie del Chievo.

Bene, adesso che siete sufficientemente in ansia, andiamo a vedere due precedenti che vi faranno proprio saltare dalla sedia. Anche se dopo aver rivisto certe cose stanotte non dormiremo neanche noi.

Due precedenti col Chievo che ti faranno saltare dalla sedia

1) Chievo-Lazio 4-0, Meggiorhimovic

ATTENZIONE: contiene Gentiletti.

Una goleada del Chievo è come la cometa di Halley, ne vedi una più o meno ogni settant’anni.
Il Fato ha voluto che l’ultima passasse sopra al Bentegodi proprio quel fatidico 30 agosto 2015, mentre stavamo assistendo del tutto ignari a un Chievo-Lazio come tanti.
Però, come vi abbiamo detto prima, i “Chievo-Lazio come tanti” in realtà non esistono, e quel giorno ne abbiamo avuto la conferma.

Tra tacchi volanti, dribbling ubriacanti, cambi di gioco al millimetro e punizioni che si insaccano all’incrocio dei pali, quella sera il Chievo sembrava essersi trasformato magicamente nel Barcellona di Guardiola. Anche Maran in panchina è un ottimo cosplayer.

Menzione speciale: a 2:41 c’è il cross di “Patrich”, che per il telecronista evidentemente proviene da un pesino sperduto dei Balcani.

2) Chievo-Lazio 2-1, MILINKOVIIICCC

Di nuovo Chievo-Lazio alla seconda giornata, di nuovo una partita difficile per i biancocelesti, freschi vincitori della Supercoppa contro la Juventus ma fermati sullo 0-0 in casa dalla SPAL.

Stavolta però il risultato è molto diverso, grazie alla bomba da fuori di Milinkovic che regala i tre punti alla Lazio, insieme ad un momento che resterà per parecchio tempo nella memoria dei tifosi, ovvero la corsa di mister Inzaghi per abbracciare il gigante serbo.

3) BONUS: Lazio-Chievo 5-1


Non ce la sentivamo di non menzionare una partita in cui abbiamo visto:

  • Un assist di Marusic;
  • 5 gol della Lazio in un solo match, che l’anno scorso segnavamo praticamente ogni domenica ma che comunque nel calcio non si vedono molto spesso;
  • Il VAR che ci toglie un rigore contro, fatto gravissimo e increscioso;
  • La doppietta di Milinkovic;
  • Quello che ha combinato Wallace a 2:25;
  • Il gol meraviglioso di Bastos;
  • Addirittura gol di Nani.

Quindi, siete ancora convinti che sarà un sabato come tanti altri? Oppure adesso credete anche voi che con Lazio e Chievo in campo può succedere di tutto?
In ogni caso, almeno per l’anno prossimo siamo sicuri di non lasciare punti a Verona.
A meno che l’Hellas non riesca a tornare in Serie A

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close