Search

5 Johnny a cui vorremmo somigliasse il nostro Jony!

Ma come si pronuncia? “glioni”, “gioni”, gionni”, questa la domanda che ci stiamo facendo da quando Jony Rodríguez è entrato in orbita Lazio. E a forza di tentativi, quanti ricordi ci sono venuti in mente. Quanti Jony del nostro passato, del nostro presente, ed ora anche nel nostro futuro. Jony di ogni tipo, Jony ovunque, Jony ci sta facendo diventare matti. Vogliamo allora condividere con voi 5 Jony che ci sono venuti in mente, e a cui vorremmo che somigliasse il nostro!

Johnny Bravo

Okay, forse il fisico non sarà quello, ma a noi piace sognare in grande. Noi sogniamo un Jony versione pompata, sgroppare sulla fascia, facendo volare gli avversari come birilli, fornendo assist al bacio per poi esultare con frasi del tipo: “Guardatemi! Sono Sexy!”. Non sappiamo come la prenderebbe Milinkovic, soprannominato “The sexiest” nei dintorrni di Formello, ma siamo certi che a noi questa versione di Jony piacerebbe. Quanto sarebbe hot una Lazio con lui, Milinkovic e Leiva? Forse troppo, rischierebbe di minare la nostra eterosessualità. Forse è meglio che Jony Bravo resti un sogno. Forse…

Johnny Bravo Girls GIF - Find & Share on GIPHY

Johnny Sins

ATTENZIONE, STIAMO PER USARE UNA METAFORA VIETATA AI MINORI. SE NON TI RICORDI CHI È MASSIMO MUTARELLI PASSA AL PROSSIMO PARAGRAFO.

Sins Wink GIF - Find & Share on GIPHY

Nel mulino che vorrei Jony fo**e tutti. Okay, forse ci stiamo spingendo un po’ oltre, ma insomma, anche “Italia uno” aveva spazi riservati agli adulti, quindi perché noi no? E allora ecco qui, ad immaginare un Jony Rodríguez sporcaccione, che vada ad infastidire i difensori avversari con “strane presenze”, e che gli sussurri nell’orecchio frasi romantiche nel tentativo di sedurli e distrarli, mentre i suoi compagni segnano. Certo, vedremmo dei derby un po’ atipici, con qualche bacetto sul collo di troppo, ma a noi Jony Sins piace. Tanto mica dobbiamo marcarlo noi!

John(ny) Travolta

Visto che non ci facciamo mancare mai nulla, abbiamo voluto immaginare Jony nei panni di uno degli attori più famosi al mondo, ed è nato cosi Jony Travolta! Un Jony nei panni di Tony Manero, nel famosissimo film “La febbre del sabato sera”, o meglio, Jony Manero, che si agghinda tutto, per poi andare in giro per Formello, con “Stayin Alive” dei Bee Gees in sottofondo. Mentre sullo sfondo Patric e Marusic guidano balli di gruppo stile anni 80. Il tutto per poi far ballare le difese avversarie la domenica. Sarebbe sicuramente una Lazio molto più funky con l’arrivo di una figura del genere!

Pulp Fiction Dance GIF by MIRAMAX - Find & Share on GIPHY

Johnny Cash

E dal funky passiamo al country con Jony Cash. Forse una Lazio un po’ più malinconica, ma comunque di grande fascino. Con Jony sulla fascia sinistra, che nell’intervallo anziché tornare negli spogliatoi, prende in braccio la sua chitarra e inizia a suonare “Hurt”. “Mi ferisco oggi, per capire se provo ancora qualcosa” cosi recita la canzone, cosi recita Jony. Una frase che tutti i tifosi della Lazio hanno pensato almeno una volta nella vita, dopo che la titolarità biennale di Marusic li ha portati allo stremo. “Chiunque io conosca se ne va, alla fine” continua la canzone. E qui il tifoso laziale non può che avere in mente i vari flashback di Nesta, Zarate, Klose e cosi via, fino a fargli scendere più di qualche lacrima sul volto. Sarebbe un Olimpico sicuramente triste e surreale, ma a noi piace anche cosi.

Joaquin Phoenix Film GIF - Find & Share on GIPHY

Johnny Stecchino

Povero Jony Stecchino, qualcuno un po’ miope lo ha scambiato per Emiliano Alfaro, e da quel momento si è sparsa la voce che sia lui sotto mentite spoglie, tornato a Formello per finire quello che aveva iniziato. Distruggere la Lazio. “Emiliano, ti ho riconosciuto non mi freghi” gli avrebbe detto Inzaghi. Ma Jony non si è perso d’animo, e ha dimostrato di non essere chi tutti pensavano che fosse, calciando il pallone in direzione della porta. Cosa impossibile per il vero Alfaro. Riacquisendo cosi la sua vera identità, e prendendosi una maglia da titolare nella Lazio che verrà.

 

Write a response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Laziocrazia.eu © Copyright 2018. All rights reserved.
Close